Italy | Cerrec

I benefici di una migliore implementazione della legislazione europea per i rifiuti

13.12.2013

I partner del Progetto CERREC, al momento, stanno lavorando su alcuni piani d’azione per la riparazione e il riutilizzo sul livello nazionale o regionale. Questi progetti dovrebbero supportare gli stakeholders locali nella pianificazione e implementazione delle misure per la gestione sostenibile dei rifiuti e per una migliore implementazione dei requisiti della legislazione europea in materia di rifiuti per quanto riguarda la riparazione e il riutilizzo.

L’importanza di quest’iniziativa CERREC è chiaramente provata da uno studio della Commissione Europea denominato “Implementing EU Waste Legislation for Green Growth[1]. Lo studio dimostra i benefici che trarrebbero gli stati membri dall’ulteriore lavoro su una migliore implementazione, ma porta anche alla considerazione che non solo l’ambiente, ma anche la società e l’economia beneficerebbero fortemente del miglioramento della legislazione europea in materia di rifiuti.

Lo studio è stato pubblicato nel gennaio 2012 e ha fornito una profonda analisi degli effetti di una migliore implementazione e applicazione, e ha dimostrato che i benefici sarebbero significativi. L’obiettivo dello studio era quello di presentare alla Commissione Europea le opzioni strategiche che dovrebbero abilitare gli stati membri a trarre più benefici dal modello di strategia riguardante i rifiuti nell’area dell’Unione Europea. Perciò lo studio ha proposto cinque possibilità di enti/ strutture/ meccanismi per migliorare l’implementazione dell’attuale legislazione in materia di rifiuti e per calcolare l’impatto economico e sociale atteso. Lo studio ha anche analizzato numerosi casi studio a Cipro, in Germania, in Irlanda, in Italia e in Olanda, per dimostrare I benefici economici, sociali e finanziari per gli stati membri.

Impatti principali

Un’analisi costi-benefici, comparando lo stato attuale a uno scenario di completa implementazione, mostra che non solo l’ambiente, ma anche la società e l’economia trarrebbero forti benefici dal miglioramento della legislazione europea, e conclude che l’implementazione totale significherebbe un risparmio sui costi di circa 72 miliardi di euro l’anno.

Per stimare i benefici di una migliore gestione dei rifiuti, sono stati sviluppati due scenari per lo studio: uno di essi non implica alcun progresso del sistema di gestione dei rifiuti rispetto all’anno 2008 (Scenario A), mentre l’altro ipotizza uno scenario istituzionale che permetta una piena implementazione della legislazione entro l’anno 2020 (Scenario B). Un riassunto dei parametri degli scenari è presentato nella seguente tabella.

 

Tabella: Riassunto dei parametri degli scenari

Parametri Scenario A Scenario B
Descrizione generale Nessun ulteriore sviluppo del sistema di gestione dei rifiuti rispetto al 2008 Piena implementazione della legislazione in materia di rifiuti
Generazione di rifiuti In base alla crescita economica e allo sviluppo storico (non influenzata dalla prevenzione) Ridotta produzione di rifiuti grazie alla prevenzione
Capacità di trattamento dei rifiuti La capacità di trattamento dei rifiuti rimane al livello del 2008, ulteriori rifiuti sono interrati La capacità di trattamento dei rifiuti è estesa in modo da soddisfare le disposizioni normative

Quali sarebbero i benefici di una totale implementazione della legislazione europea in materia di rifiuti nell’area della UE-27 entro l’anno 2020?

Una piena implementazione raggiungerebbe una riduzione del 4% della produzione totale di rifiuti (per esempio – 119 Mt) rispetto allo scenario di base. L’ammontare di rifiuti interrati o bruciati senza recupero di energia potrebbe essere ridotto del 48% (per esempio – 93 Mt). Il totale di materiali recuperati dai rifiuti aumenterebbe del 72% (+ 686 Mt), mentre la quantità di rifiuti utilizzati per la produzione di energia più che raddoppierebbe (+185% – +231 Mt).

Considerando tutti i costi macroeconomici della gestione dei rifiuti, inclusi quelli rappresentati dai danni alla salute, una piena implementazione aumenterebbe significativamente il valore guadagnato dalla gestione dei rifiuti (+69%) in termini di ritorni dal recupero di materiali, di energia da incenerimento e di energia gassosa da interramento. Sarebbero inoltre evitate le emissioni di gas serra (grazie al recupero di materiali ed energia), l’acidificazione e l’eutrofizzazione. Considerato il leggero aumento nei costi lordi di gestione dei rifiuti (+5,9%) comparato allo scenario base, dalla piena implementazione risulterebbe la riduzione del 126% dei costi macroeconomici netti. Inoltre, sarebbero creati 0,4 posti di lavoro in più (+21%) nella gestione dei rifiuti e nel settore del riciclaggio. Nonostante il fatto che parte dei lavori creati potrebbe comportare la perdita del lavoro in altri settori (principalmente nel settore dell’estrazione mineraria) e all’estero, il riciclaggio è un’attività molto più labour intensive rispetto all’estrazione di materiale grezzo e di carburante; perciò si creerebbero molti posti di lavori in più di quanti se ne perderebbero. Infine, ma non per questo meno importante, una piena implementazione promuoverebbe anche l’innovazione e la crescita delle eco-industrie in Europa.

Tutti i dettagli e i benefici riguardo ad un’appropriata implementazione legale della gestione dei rifiuti si trovano qui (versione integrale dello studio) o sul sito web del progetto (greengrowth.eu-smr.eu).

Se siete interessati alle proposte di implementazione della legislazione in materia di rifiuti nel campo della riparazione e del riutilizzo nel vostro paese o se vi piacerebbe essere coinvolti nella preparazione del piano d’azione nazionale di riutilizzo, non esitate a contattare il partner CERREC del vostro paese.


[1] BIO Intelligence Service (2011), Implementing EU Waste Legislation for Green Growth, Report Finale preparato per la Commissione Europea DG ENV